Metodo potente e non invasivo per monitorare e diagnosticare la condizione degli edifici; identificando precocemente i problemi, si è in grado di documentarli e proteggerli prima che diventino più gravi e costosi da riparare. L’applicazione di questa metodologia di indagine è utile per: visualizzare perdite energetiche, rilevare carenze o difetti di isolamento, individuare infiltrazioni d’aria, individuare le infiltrazioni di acqua in tetti piani, monitorare l’essiccazione delle costruzioni, rilevare i guasti elettrici, trovare i guasti nella linea di alimentazione e nel riscaldamento centralizzato, individuare la tessitura dei paramenti murari senza togliere l’intonaco, visualizzare la presenza di anomalie all’interno del paramento murario (porte richiuse, architravi, etc). UNI 9252:1988; UNI 9124- :1987; UNI 11120:2004; UNI 11131:2005; ISO 6781-83

 

 

Termografia per ricerca dispersione calore